Luciano Colombo Bain Lumière: il primo shampoo taylor made

Ebbene sì, oggi veniamo a casa con te. Ci infiliamo in borsa per continuare lì il nostro compito: prendersi cura dei tuoi capelli.

Come? Accompagnandoti nella beauty routine domestica con il primo shampoo taylor made studiato appositamente per te. I tuoi capelli colorati avranno finalmente un alleato senza eguali: Luciano Colombo Bain Lumière, shampoo naturale e personalizzabile. L’idea nasce da Luca Colombo, titolare dell’atelier Luciano Colombo e tra i più affermati colorist del panorama meneghino, pensando soprattutto alle esigenze dei capelli colorati. Spesso inariditi e poco luminosi, i capelli colorati hanno bisogno di uno shampoo specifico che si prenda cura di loro restituendo vigore e luminosità.

Bain Lumière, senza siliconi, parabeni e solfati, un prodotto naturale al 96% quindi, preserva morbidezza ed elasticità del capello con una detersione studiata ad hoc e ancora più indicata nel periodo estivo quando salsedine, cloro e sole tendono a rovinare il capello.

Ma Bain Lumière è una sorpresa rivoluzionaria per un motivo in più: a partire dalle sei nuance di base, Luca Colombo e il suo team di colorist creano tonalità personalizzate, componendo una miscellanea di pigmenti specifica per ogni chioma.  Luciano Colombo Bain Lumière funziona prchè mentre riequilibra il colore esalta la luminosità delle lunghezze.


Avrai finalmente lo shampoo specifico studiato per i tuoi capelli; non ti resta che 
usarlo secondo necessità: “sostituisci Bain Lumiére al tuo normale shampoo, una o due volte a settimana (in estate) – suggerisce Luca Colombo – lascialo in posa 5 minuti, così che il pigmento si adatti al capello, e risciacqua abbondantemente”. Applica poi una normale crema o conditoner e prosegui con il consueto brushing”.

Semplice vero?

Bain Lumière by Luciano Colombo è un’ esclusiva Luciano Colombo acquistabile solo in Atelier (Milano, Corso Magenta 66).
Al prezzo di 
15 euro, è disponibile sia in formato da 150ml che in versione travel da 100 ml.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *